Curiosità e idee

Cena con delitto ed Escape Room: “esperienze da brivido” da provare.

Halloween è sempre stata una delle feste che preferisco sin da quando sono bambina. Ogni anno quindi, non potendo viverla all’americana (è sempre stato il mio sogno) cerco di organizzare qualcosa di carino da poter fare in compagnia. Quest’anno la compagnia era molto dolce, ma di certo non mi sono risparmiata nell’organizzazione di qualcosa che richiamasse a tutti gli effetti lo spirito della festa. Far quadrare prenotazioni e tempi non è stato semplicissimo, ma ora come ora posso dire che ne è valsa la pena.

Innanzitutto vi posso dire che il 31 ottobre l’ho passato a Napoli. Come ben sapete città grandi e affollate come Napoli possono risultare un vero incubo quando si parla di doversi spostare da una parte all’altra della città. L’importante è non farsi demoralizzare; in fondo con un po’ di attenzione in più all’orologio, si può far tutto.

imageLa prima cosa fatta nella serata è stata una Cena con Delitto, organizzata in occasione di Halloween dalla compagnia teatrale Il pozzo e il pendolo, che va in scena in Piazza San Domenico maggiore n°3. Questo è il link per potere accedere facilmente al sito e ad informazioni più dettagliate: Il pozzo e il pendolo e questa è la relativa pagina Facebook: Il pozzo e il pendolo (FB). Se non sapete invece cos’è una cena con delitto, ve lo spiego subito. In pratica viene inscenato mentre si è a tavola, o comunque tra una portata e l’altra, un omicidio. Vi sarà detto che qualcuno è stato ucciso e si tratterà di fingervi investigatori per una notte alla ricerca del colpevole. Tutti gli attori facenti parte della rappresentazione potranno avere validi motivi per aver commesso il crimine. Starà a voi capire chi ha effettivamente commesso il delitto e quali sono stati il suo movente e la dinamica dei fatti. Alla fine della cena raggruppati in squadre bisognerà mettere su carta le proprie idee. Questi fogli, compilati, verranno poi raccolti e analizzati per capire chi ha indovinato come si è svolto il delitto (o comunque chi si è avvicinato di più). Potrà esserci o meno un premio, ma comunque vi assicuro che il divertimento dovuto al poter passare una serata decisamente diversa dalle altre, giocando in compagnia, già vale il prezzo del biglietto. Soprattutto per chi ama i gialli, vi assicuro che si tratta di un’esperienza da provare.

Per quanto riguarda questa cena in particolare, io avevo avuto modo di andare solo lo scorso Halloween ad un’altra cena con delitto. Le considerazioni che posso fare a riguardo sono perciò un po’ limitate alle mie due esperienze. Ho trovato il cibo davvero molto buono, così come il servizio di catering ottimo. Per quanto riguarda la tempistica della cena, è risultato un po’ tutto “di fretta”, nonostante la cena sia durata circa tre ore. Non c’era la possibilità di mangiare con tutta calma; anzi, spesso per via del buffet e della grande quantità di gente giunta allo spettacolo si doveva mangiare in fila. Il tutto è stato anche causato dal fatto che molti partecipanti non si siano presentanti in orario allo spettacolo (è davvero importante essere puntuali perché è necessario seguire tutti i passaggi della storia dall’inizio o non si potrà trovare il colpevole) e abbiano causato il ritardo dei vari momenti in cui era suddivisa la serata a catena. Gli attori che hanno inscenato il delitto erano tutti molto bravi e sono stati in grado di coinvolgere tutto il pubblico. Il giudizio complessivo è comunque positivo e il prezzo moderato (30 euro a testa per cena completa e spettacolo). Lo rifarei.

Infine la chicca della serata. Erano mesi che cercavo di poter fare questa esperienza. Si, parlo proprio di uno dei giochi che sta prendendo ormai piede in Italia (finalmente!): L’Escape Room. Il tutto è stato reso possibile perché da poco hanno aperto a Napoli il primo live escape room del Sud Italia. Questo è il sito su cui potersi informare a riguardo: Escape Room e questa la pagina Facebook Escape Room (FB).

carlaEs

Ma sapete di cosa si tratta?

Le room escape dal vivo sono un tipo di gioco in cui le persone vengono chiuse in una stanza con altri partecipanti e devono usare gli oggetti trovati nella stanza stessa per risolvere una serie di giochi di logica e osservazione, trovare indizi, scoprire i retroscena della trama e scappare. Il tutto in massimo 60 minuti!

Questo tipo di gioco nasce da un genere di videogiochi in cui il giocatore è chiuso in una stanza e deve esplorare il contesto per trovare la via di fuga. I  giocatori devono utilizzare le loro capacità logiche per riuscire a scappare. Esistono anche giochi da tavolo e film che fanno riferimento a questo genere.

Fonte

Avevo visto per la prima volta una cosa di questo genere in un episodio di The Bing Bang Theory (sono una grande appassionata della serie) e non vedevo l’ora di provarlo. Io che sono sempre stata incuriosita da questi giochi di intuito e logica, ho amato questa esperienza. La stanza che ho provato è l’unica che ora è disponibile nella sede dell’Escape Room del Vomero (in via Scarlatti 134) e vi posso assicurare che è curata nei minimi dettagli. Il tutto è molto realistico e vi sembrerà di vivere davvero nello scenario ricreato. I ragazzi che hanno portato avanti questo tipo di gioco a Napoli e che ci hanno accolto, sono davvero molto cortesi e attenti. Sapranno ben spiegarvi le regole per giocare e soprattutto vi controlleranno attraverso una telecamera presente nella stanza, in modo da aiutarvi qualora ci fossero problemi nel proseguire con il gioco (ad esempio se non riuscite a risolvere qualche indizio). Per l’occasione (Halloween) l’Escape Room è rimasto aperto anche dopo la mezzanotte; quindi con un piccolo supplemento mi è stato possibile prenotare all’una e mezza di notte. Credetemi che è stato tutto così emozionante e realistico, che non c’è stato proprio modo di avere sonno. Si tratta di un gioco che in genere si fa in gruppi (il numero di persone dipende dalla stanza che prenotate. Esistono stanze in cui potete giocare fino ad un massimo di 6 persone). Il prezzo non è elevatissimo. In due con tutto il supplemento dopo la mezzanotte abbiamo pagato 20 euro a testa. Un’ora di divertimento assicurato se vi piacciono questo tipo di cose. Insomma, è una di quelle novità che penso non dobbiate lasciarvi sfuggire. Le prenotazioni vanno fatte con largo anticipo, quindi organizzate tutto avendo a disposizione tempi relativamente lunghi; ma poi chissà, provando a chiamare anche adesso, potreste essere più fortunati.

Cosa ne pensate di queste idee? Avete mai provato qualcosa di simile? Vi siete incuriositi e lo provereste? Avete giochi simili o comunque posti  del genere da consigliare?

E soprattutto, come avete passato il vostro Halloween?

Aspetto i vostri commenti.

Carla

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...