Cassetto personale · Curiosità e idee · Un'anima su carta

Il lavoro che appaga #Riflessioni

La mattina prima di iniziare a lavorare, mi dedico sempre un po’ di tempo alla ricerca di spunti per riflettere e rendere più vivo questo strano meccanismo più o meno ripetitivo che il mondo chiama “vita”, ma che tante volte ha di “vivo” ben poco; che siano nuovi libri da leggere, mostre da vedere, cose da fare. Stamattina girovagando sul web ho trovato questa citazione tratta dal libro di Charles Bukowski “A sud di nessun nord” che mi ha davvero colpito.

9788850219261_a_sud_di_nessun_nord

«Perché non ti trovi un lavoro decente?»
«Non ci sono lavori decenti. Se uno scrittore non riesce a campare creando, vuol dire che è morto»
«Oh, smettila, Carl! Al mondo ci sono miliardi di persone che non campano creando. Vuol dire che sono morte?»
«Sì»

Ora, sono ben consapevole del fatto che le cose acquisiscono un significato diverso anche a seconda del periodo in cui le apprendiamo e facciamo nostre. Queste poche righe infatti, nella situazione che vivo attualmente sono di quanto più “toccante” ci possa essere. La scelta del lavoro, l’inconsistenza di un futuro tutto da scrivere, il domandarsi più volte al giorno “ma questo è davvero quello che voglio per me e la mia vita?”; ora che c’è tempo, ora che c’è (o sembra esserci) la possibilità di scegliere.

Insomma, vi lascio queste poche parole di un grande scrittore, sperando possano “toccare” anche voi e spingervi a essere vivi.

Carla

Fonte immagine in evidenza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...